Torna su

La squadra upstream

Fare sistema. Insieme.
Con gusto.

{ Dalle Isole Far Øer a Parma }

«Con il talento si vincono le partite, ma è con
il lavoro di squadra e l’intelligenza che si vincono
i campionati».
È Michael Jordan che parla,
il più grande giocatore di basket della storia.
Concetto che sottoscriviamo parola per parola
e che abbiamo cercato di trasfondere nella
nostra squadra, come correlato sportivo del
“fare sistema”, ossia dell’agire con metodo,
seguendo regole e schemi predisposti,
attraverso il concorso coordinato di tutte
le energie e le risorse disponibili.

Una delle conseguenze del “fare sistema”
è lavorare bene insieme agendo in maniera
compatta verso uno scopo comune, pur nelle
diverse predisposizioni, conoscenze,
nei diversi caratteri.

Ciò comporta una distribuzione omogenea
dei compiti attraverso la quale ognuno si muove
in sicurezza; una più diffusa focalizzazione
sugli obiettivi e sul rispetto delle scadenze;
una trasmissione efficace delle informazioni
che agevola la capacità di prendere le decisioni
migliori in tempi rapidi.

Capaci, tutti, di mettersi in discussione,
in uno scambio costante che arricchisce
la qualità dell’impegno quotidiano tramite
la collaborazione, la comunicazione, la relazione,
la fiducia e la motivazione, nel piacere di veder
crescere un marchio in cui riconoscersi con
orgoglio, giorno per giorno.

claudio cerati

Il gusto della visione

Fondatore di Upstream, Claudio Cerati è la
mente visionaria che ha saputo trasformare
una passione (per le cose buone in genere,
per il salmone in particolare) in un lavoro
a tempo pieno, con l’obiettivo, dichiarato sin
dal principio, di riqualificare un intero settore.
Grande trascinatore e comunicatore, Claudio
è il punto di riferimento dell’azienda, da cui
partono idee e strategie, che condivide e attua
insieme al suo team di collaboratori fidati.
Tra le sue passioni, oltre ai ristoranti e i grandi
vini francesi, possiamo annoverare anche lo sci,
sport che gli permette di rigenerarsi tramite il
contatto diretto con la natura.

silvana colme

Il gusto del coordinamento

Cofondatrice di Upstream insieme a Claudio,
Silvana Colme, dopo una lunga esperienza nel
mondo della cosmetica, si dedica anima
e corpo all’ambizioso progetto di dar vita a un
brand di riferimento mondiale partendo da zero.
Oggi è responsabile della logistica Upstream
e coordina un team affiatato e tempestivo.
Tra le sue passioni, oltre al salmone e alla
buona cucina, spicca quella relativa ai profumi,
di cui possiede una raccolta degna di una
vera boutique.

romina savi

Il gusto della comunicazione

Bocconiana, giornalista pubblicista, Romina Savi
è responsabile dell’ufficio stampa e pubbliche
relazioni. Grande cultrice dell’universo cibo,
è salita a bordo di Upstream sin dalla sua nascita
insieme a Claudio e Silvana, contribuendo in
maniera decisiva a lanciare e comunicare con
orgoglio al mondo esterno il marchio del salmone
controcorrente, sia nell’empireo dei gran
gourmet, sia presso il pubblico generalista.
Le sue passioni, ça va sans dire, passano
attraverso i grandi ristoranti, i viaggi
e gli champagne Blanc de noirs, che spesso
si diverte a combinare in un’unica esperienza.

valentina moia

Il gusto della precisione

Scoppiettante e sempre di buon umore, Valentina
Moia è la persona attorno la quale ruotano tutti
i numeri di Upstream. È grazie a lei se tutte le
fatture trovano la quadra: la sua precisione
e puntualità sono virtù più uniche che rare.
Mamma di due splendidi bambini, Valentina
nel tempo libero ama cucinare e smaltire quello
che ha cucinato pedalando in mountain bike.

giulia melegari

Il gusto del servizio

Giulia Melegari affianca Valentina
nell’amministrazione, come lei sempre
sorridente. Oltre a gestire gli ordini via web
e i fornitori, Giulia è la nostra interfaccia con
le isole Far Øer, e viste le lunghe conversazioni
che intrattiene, pensiamo abbia imparato anche
il feringio, lingua locale di quelle meravigliose
terre. Giulia dedica parte del suo tempo libero
al volontariato sulle ambulanze e, quando
si rilassa, alla lettura.

daniele rossetti

Il gusto del trasmettere

Daniele Rossetti, dopo aver lavorato in numerose
aziende nel mondo dell’edilizia e arredamento
come responsabile marketing e di prodotto,
oggi è responsabile commerciale Upstream
e si occupa principalmente del coordinamento
della rete vendita, oltre a supportare il marketing
aziendale. Dedica il tempo libero in primo luogo
ai figli, inoltre ama sciare, esplorare itinerari
incontaminati in mountain bike, ma anche –
nella quiete domestica – divorare libri e film.

alessandro cerati

Il gusto dell’apprendere

Alessandro è l’ultimo arrivato in azienda,
ma spesso il primo ad arrivare in ufficio,
entusiasta di apprendere i rudimenti di un
mestiere che prima di tutto è una grande
passione. Passione che da sempre condivide
col padre, insieme a quella per la squadra
rossonera. Attualmente è laureando in economia
all’Università Cattolica. Confida di affermarsi
in azienda, portando nuova linfa.

la squadra upstream

Per il gusto degli altri

Tutto questo contribuisce in maniera
determinante al successo dell’impresa, che infine
si concretizza in un prodotto unico e irripetibile,
capace di gratificare il gusto degli appassionati
più attenti alla salute, degli chef più talentuosi
e dei gourmet di tutto il mondo.

Ma tutto questo impegno, questo “gusto di fare
le cose per bene, per gli altri”, sarebbe nulla senza
il Sistema di Controllo Distensivo Upstream:
un rigidissimo disciplinare, unico al mondo,
che fa del salmone Upstream uno dei prodotti
di acquacoltura più coccolati al mondo,
le pratiche innovative del quale vanno ben oltre
ciò che l’industria considera “sostenibile”.

SISTEMA DI CONTROLLO DISTENSIVO
Baffa

dalle isole FærØer
la filiera del salmone unico al mondo,
che non conosce compromessi .
unico, irripetibile .

css.php